Mika è gay: il coming out ufficiale

Mika è gay: il coming out ufficiale
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Mika è gay

E’ ufficiale, Mika è gay. Il cantante e cantautore britannico, divenuto celebre in brevissimo tempo grazie al singolo tormentone ”Grace Kelly”, ha deciso di uscire allo scoperto, e di dichiarare una volta per tutte la sua omosessualità. Il coming out del cantante è avvenuto pochissimi giorni fa, quando – durante un’intervista rilasciata al settimanale ”Instinct” Mika ha parlato apertamente della sua omosessualità, senza peli sulla lingua, senza filtri e senza tabù, così come sempre dovrebbe essere.

“Se mi chiedete se sono gay, – ha dichiarato il famoso cantante - io vi rispondo di sì. Mi chiedete se le mie canzoni parlano della relazione con un uomo? Io vi dico sì. Ed è solo attraverso la mia musica che io ho trovato la forza di venire a patti con la mia sessualità al di là dell’argomento dei miei testi. Questa è la mia vita reale”.

Insomma, contrariamente a quanto si può dire in merito ad alcuni suoi colleghi omosessuali italiani e non (lasciamo a voi il compito di fare i nomi) Mika sostiene che le sue canzoni sono sempre state dedicate a persone del suo stesso sesso.

Del resto, già nel 2009 Mika (all’anagrafe Mica Penniman) aveva parlato della sua presunta bisessualità, ma in seguito aveva negato ogni cosa, spiegando senza mezzi termini di non aver bisogno di nessuna etichetta, e di non avere nessuna intenzione di raccontare a destra e a manca con chi lui preferisse andare a letto.

“Non mi sono mai etichettato. – dichiarava pochi anni fa la star britannica – Detto ciò, non mi sono mai posto dei limiti, a livello delle persone con le quali dormo. Quindi definitemi come vi pare. Chiamatemi pure bisessuale, se vi serve una definizione. Si può essere modelli in varie forme, anche senza porsi come una persona con un’etichetta. – aggiungeva poi il cantante riferendosi all’importanza del coming out per fornire un modello da seguire a tanti giovani ragazzi confusi – Diciamo che se hai 16 anni e non sei sicuro del tuo orientamento, dovresti essere libero. Se hai un modello il cui messaggio è ‘fai ciò che vuoi, senza preoccuparti delle etichette’, penso che sia una cosa positiva”.

Un ragionamento che – per certi versi – non fa una piega cari ragazzi, anche se in realtà sono in molti a pensare che, dal momento in cui la vita privata di una persona diventa pubblica, la persona in questione dovrebbe essere onesta con i fan e dichiarare apertamente il proprio orientamento sessuale. Voi cosa ne pensate? Detto questo, dal canto nostro non possiamo che dirci soddisfatti dell’inaspettato coming out da parte del cantante.

507

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 06/08/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici